Pet therapy contro il Parkinson

Pet therapy contro il Parkinson

L’ambulatorio di riabilitazione dell’Irccs Inrca di Ancona (istituto di ricovero e cura a carattere scientifico per anziani) ha avviato un programma sperimentale di pet-therapy con due cagnoline, Luna (un golden retriever di 2 anni) e Pulce (un beagle di 3anni).

Il percorso è rivolto a pazienti di età superiore ai 70 anni affetti da Parkinson, con un livello intermedio di gravità.

I sintomi del Parkinson

Secondo recenti studi e ricerche i cani potrebbero essere utili per affrontare i sintomi di questa malattia.

  • Disturbi sensitivi come dolore, formicolii, intorpidimento, rigidità, bruciori.
  • Alterazione del sistema nervoso che comprende sintomi gastrointestinali, cardiovascolari e urogenitali.
  • Disturbi comportamentali e cognitivi.
  • Ansia e depressione.
  • Disturbi del sonno.

Di fronte a questa grande serie di sintomi, in alcuni casi molto invalidanti, un aiuto per migliorare la qualità della vita del malato è senza dubbio l’utilizzo della Pet-therapy, in attesa che la ricerca contro il Parkinson trovi il modo di prevenire o curare la malattia.

In cosa consiste la pet therapy

Con sedute di 30 minuti, per il periodo di tre mesi, i pazienti svolgono attività di contatto con gli animali e altre più dinamiche. Le prime possono essere ad esempio accarezzarlo, spazzolarlo e nutrirlo mentre le seconde possono essere condurlo al guinzaglio o lanciargli la pallina.

Quali sono i benefici

Il contatto e l’interazione con l’animale per un periodo prolungato stimola le capacità affettive e favorisce il rilassamento. Questo porta a un esito benefico sulla malattia, sui suoi effetti fisici (tremore, rigidità ecc..) e su quelli psicologici, come la depressione.

In Assistenza Famiglia siamo davvero contenti di iniziative come queste che aiutano queste patologie delicate! Il nostro centro offre servizi anche per tutte quelle persone che non sono autosufficienti per i più svariati motivi. Se avete bisogno di informazioni sui nostri servizi di assistenza non esitate a chiamarci, saremo lieti di darvi tutta l’assistenza possibile.

Condividi questo articolo: