Ospedale Molinette di Torino: ricerca clinica e innovazione delle tecniche chirurgiche

ospedale molinette torino foto ingresso

Ospedale Molinette di Torino: ricerca clinica e innovazione delle tecniche chirurgiche

L’ospedale Molinette di Torino (il cui nome ufficiale è San Giovanni Battista) è il quarto ospedale pubblico più grande d’Italia e fa parte della cosiddetta Città della Salute e della Scienza, il polo sanitario più grande d’Europa, composto a sua volta da 4 grandi strutture ospedaliere:

L’ospedale Molinette è un centro noto non solo per l’eccellenza clinica, ma anche per il suo contributo alla ricerca scientifica e tecnologica, che si concentra su diversi aspetti della medicina e della chirurgia, abbracciando sia studi clinici che ricerche traslazionali volte a tradurre la ricerca scientifica di base in applicazioni utili alla cura.

Alcuni dei campi in cui l’ospedale Molinette offre eccellenti contributi alla ricerca clinica sono:

  • oncologia: lo sviluppo di nuovi approcci terapeutici per il trattamento del cancro, inclusi studi su terapie farmacologiche mirate, immunoterapia e tecniche chirurgiche avanzate;
  • malattie cardiovascolari: Studi su nuove tecniche per il trattamento di malattie del cuore e dei vasi sanguigni, come l’aterosclerosi, l’insufficienza cardiaca e le aritmie;
  • patologie metaboliche e diabete: sviluppo di trattamenti innovativi e strategie di gestione;
  • trapianti e rigetto: ricerca sul miglioramento delle tecniche di trapianto e sulla gestione del rigetto degli organi trapiantati;
  • tecnologie e innovazioni in chirurgia: sviluppo e miglioramento delle tecnologie chirurgiche, inclusa la chirurgia robotica, le tecniche mininvasive e la chirurgia guidata dall’immagine;
  • neuroscienze e ricerca sul cervello: studi avanzati sulle malattie neurologiche, tra cui il trattamento di tumori cerebrali, malattie neurodegenerative e disturbi del sistema nervoso;
  • farmacologia e terapie farmacologiche: sviluppo di nuovi farmaci e studi per ottimizzare l’uso di quelli esistenti in varie condizioni patologiche.

Presso le Molinette e i suoi distaccamenti si eseguono migliaia di interventi chirurgici ogni anno in circa 30 reparti, tra cui: cardiologia, chirurgia vascolare, chirurgia toracica, dermatologia, ematologia, neurologia, oncologia, ortopedia e traumatologia, radioterapia, terapia intensiva, ecc.

reparti molinette torino uno dei migliori ospedali italiani

Almeno tre gli AMBITI CLINICI in cui l’ospedale Molinette si è guadagnato la fama a livello nazionale e internazionale:

  • trapianti: la struttura è rinomata per i suoi programmi di trapianto, in particolare quelli di fegato, rene e cuore, con tecniche all’avanguardia e un’elevata frequenza di successo;
  • cardiochirurgia: innovazioni in cardiochirurgia, inclusi interventi minimamente invasivi e l’utilizzo di tecniche avanzate per il trattamento di patologie cardiache complesse.
  • neurochirurgia: la neurochirurgia è un altro campo in cui l’ospedale Molinette si è distinto, implementando tecniche innovative per il trattamento di tumori cerebrali, malformazioni vascolari e altre patologie neurologiche.

L’Ospedale Molinette è anche uno dei leader in Italia nell’uso della CHIRURGIA ROBOTICA, particolarmente in urologia, ginecologia e chirurgia generale. Questa tecnologia permette interventi meno invasivi, con tempi di recupero più brevi e minori rischi di complicazioni.

 

Interventi chirurgici all’avanguardia nell’Ospedale Molinette di Torino

Negli ultimi anni l’ospedale Molinette ha dimostrato di essere una delle strutture ospedaliere più avanzate d’Europa con alcune tecniche chirurgiche innovative che hanno conquistato i titoli dei giornali. Ne descriviamo tre a titolo di esempio.

 

Autotrapianto renale laparoscopico

Nell’ospedale torinese delle Molinette ha avuto luogo un evento pionieristico per la medicina italiana: la realizzazione del primo autotrapianto renale laparoscopico nel paese. Il procedimento ha incluso l’espianto del rene, seguito da un trattamento specifico e il successivo reimpianto nello stesso corpo.

Una paziente di 72 anni, affetta da una malattia vascolare rara caratterizzata da un ingente aneurisma in un ramo interno dell’arteria renale, è stata sottoposta a questa procedura. Durante l’operazione, il rene rimosso è stato trattato a basse temperature e l’aneurisma è stato asportato mediante tecniche di microchirurgia. L’uso della laparoscopia in questo intervento ha ridotto notevolmente l’aggressività dell’atto chirurgico sulla paziente.

La complessa operazione è stata condotta da un’équipe di esperti appartenenti al dipartimento di Urologia universitaria 1.

 

Asportato tumore al rene con robot chirurgico su paziente sveglia

Un intervento chirurgico robotico è stato eseguito per la prima volta al mondo, presso il reparto di Urologia universitaria dell’ospedale Molinette, rimuovendo con successo un tumore renale maligno da una paziente in stato di veglia. Una signora di 62 anni, che già in passato aveva superato un cancro grave con la rimozione di un polmone, si trovava di fronte a un nuovo serio ostacolo: un tumore renale in crescita che non poteva essere chirurgicamente eliminato a causa del grave rischio legato ai suoi preesistenti problemi respiratori.

molinette chirurgia robotica da vinci

La sfida maggiore dell’operazione consisteva nel garantire un’adeguata anestesia loco-regionale, che permettesse alla paziente di non sentire dolore e di rimanere cosciente e immobile durante l’intera procedura. In caso contrario, i bracci meccanici del robot Da Vinci non avrebbero potuto procedere in maniera sicura. Se gli obiettivi non fossero stati raggiunti, si sarebbe dovuto ricorrere all’anestesia generale, con il rischio che la paziente non si sarebbe più risvegliata.

La combinazione di tecniche di chirurgia assistita con il robot Da Vinci e l’uso di tecnologie avanzate per la ricostruzione tridimensionale delle immagini ha permesso di rimuovere completamente la massa tumorale, nonostante le sue dimensioni considerevoli e la sua crescita in profondità, preservando il rene della donna.

 

Primo intervento ablativo in Italia per il trattamento della fibrillazione atriale senza esposizione radiologica

Nell’ospedale Molinette di Torino, la procedura di ablazione per il trattamento della fibrillazione atriale, un tempo dipendente dall’alta abilità manuale dei chirurghi e da un’esposizione radiologica di 15 minuti, già da qualche anno si conduce inserendo cateteri direttamente nel cuore, riducendo significativamente la durata dell’esposizione ai raggi per il paziente.

Il raggiungimento di un obiettivo di notevole rilievo grazie a una metodologia, sviluppata in Piemonte (in collaborazione con la città di Bordeaux), che si sta diffondendo a livello mondiale dopo i successi della fase di sperimentazione condotta presso le Molinette e dopo aver ricevuto significativi riconoscimenti dalle principali associazioni cardiologiche europee e americane.

 

Assistenza ospedaliera privata alle Molinette di Torino

Migliaia di persone ricoverate quotidianamente, in un comprensorio ospedaliero formato da 4 ospedali e varie strutture minori, significa migliaia di famiglie impegnate a prendersi cura dei propri cari: visitandoli, assistendoli e confortandoli.

In moltissimi casi, quest’attività può essere svolta solo parzialmente dai familiari per via di limitate risorse di tempo ed energia. In questi casi Assistenza Famiglia interviene a supporto della famiglia inviando personale qualificato per svolgere in ospedale mansioni di assistenza ai malati.

assistenza privata ospedale molinette torinoCome agenzia, siamo iscritti nel registro degli enti esterni con diritto di accesso all’ospedale. Lavoriamo da molti anni presso le Molinette per assistere i degenti in tutte le fasi del percorso sanitario:

  • assistenza domiciliare pre-ricovero;
  • fase post-operatoria;
  • dimissioni del paziente;
  • assistenza domiciliare post-dimissioni.

A seconda delle necessità, caso per caso, assicuriamo la copertura dell’assistenza nelle ore e nei giorni richiesti dalla famiglia, previo permesso di accesso accordato dal reparto del ricoverato.

Come è facile immaginare, l’assistenza ospedaliera nelle ore notturne è un servizio molto richiesto, che la nostra agenzia presta 365 giorni all’anno.

Mettiamo a disposizione varie figure professionali in modo da garantire tutte le competenze necessarie e assecondare le esigenze delle varie famiglie: infermieri, operatori socio sanitari e assistenti semplici, sono disponibili a intervenire in poche ore dalla chiamata.

Per ulteriori informazioni ti invitiamo a leggere la pagina dedicata all’assistenza privata nell’ospedale Molinette di Torino.

Condividi questo articolo: