Il Nostro Angolo di Libertà
anziani e bambini coabitano in strutture che migliorano la qualità di vita di entrambe le generazioni

Educazione intergenerazionale: un asilo dove anziani e bambini si prendono per mano

Si chiama "educazione intergenerazionale" il progetto che l'Unicoop di Piacenza sta sperimentando da alcuni anni. Il progetto consiste nel far coabitare nella stessa struttura bambini e anziani fondendo, per così dire, un asilo nido e un centro per anziani.

Il progetto e la sua finalità

Una grande struttura moderna con finestre luminose che affacciano sul verde, spazi ampi e colorati ospita circa 80 anziani e un nido per 40 bambini dai tre mesi ai tre anni.

Elena Giagosti, coordinatrice del progetto, spiega che in questo modo si possono "creare delle occasioni di incontro, come la cucina, la pittura, la lettura, in cui le età si mescolino, le generazioni si fondano, partendo dalla constatazione che gli anziani e i bambini insieme stanno bene, e imparano gli uni dagli altri".

Lontani dai ritmi frenetici che caratterizzano l'età adulta, bambini e anziani hanno tanto da darsi e da imparare gli uni dagli altri; come in uno scambio equivalente gli anziani raccontano le loro esperienze di vita e infondono la loro saggezza ai più piccoli che, da parte loro, reinsegnano la schiettezza, la curiosità e il piacere delle piccole cose.

testimonianze e BENEFICI al benessere degli anziani

Giacomo Scaramuzza ha 94 anni ed è stato giornalista alla "Libertà".

Lui stesso dice: "quando sono venuto a vivere qui, non sapevo che ci fossero anche i bambini, per me che non ho avuto figli sono stati una scoperta incredibile, io partecipo a tutte le attività, con loro non c'è bisogno di parole, ci si capisce con gli sguardi, c'è uno scambio assolutamente naturale".

Una mamma invece racconta: "mia figlia è entusiasta degli anziani del nido. Se li incontriamo fuori li saluta, li riconosce, come fossero amici della sua età".

Noi di Assistenza Famiglia, che supportiamo gli anziani e le famiglie da tanti anni, siamo molto felici di vedere iniziative come queste volte a migliorare il benessere degli anziani, rinforzando i legami intergenerazionali.

I benefici di questa coabitazione per gli anziani infatti sono molteplici:

  • riduce la loro solitudine
  • migliora la salute grazie alla stimolazione fisica e mentale che l'interazione con i bambini comporta
  • il riconoscimento e l'affetto che i bambini donano agli anziani restituisce loro il senso di contare ancora
  • li mantiene più attivi e integrati nella comunità
  • non più separata dal resto della società, la struttura per anziani e i suoi ospiti riacquistano centralità, insieme alle storie e alle conoscenze di cui sono portatori

Ci auguriamo che iniziative così all'avanguardia siano sempre più numerose.

Tags: anziani e solitudine, anziani e salute, strutture per anziani